menu

Turismo e coste

Il turismo in Sardegna rappresenta un comparto produttivo con ancora ampi margini di crescita, specie in termini di qualità dell’offerta, affinché possa costituire una voce più significativa dell’economia regionale. Gli interventi in tal senso devono essere intesi in maniera sistemica affinché siano contemperati i diversi fattori che contribuiscono allo sviluppo dell’intero comparto, quali trasporti, ambiente, qualità dei servizi, marketing, programmazione, sviluppo delle eccellenze locali,  etc.

Sotto il profilo urbanistico, la rilevata inadeguatezza della gran parte delle strutture ricettive esistenti agli standard internazionali costituisce un limite alla competitività dell’offerta ricettiva della Sardegna e all’apertura della stessa a flussi turistici rivolti a target differenti anche in grado di destagionalizzare l’offerta e di veicolarne gli impatti economici dalle coste a  tutto il territorio.

In questo quadro, compete alla legge di governo del territorio assicurare che la progettazione dei nuovi insediamenti e gli interventi di riqualificazione urbanistica e paesaggistica di quelli esistenti siano finalizzati al raggiungimento degli obiettivi di un sistema turistico ricettivo sostenibile secondo le prescrizioni del Programma per l'ambiente delle Nazioni unite (UNEP), "Making Tourism More Sustainable”.

Le principali finalità perseguite sono pertanto:

  • il miglioramento della qualità edilizia e architettonica e delle dotazioni anche in un’ottica di destagionalizzazione dell’offerta;
  • lo sviluppo della potenzialità turistica degli insediamenti già esistenti attraverso la riqualificazione urbanistica e l’integrazione dei servizi;
  • la conversione delle seconde case in strutture di tipo ricettivo con idonee dotazioni e servizi.

Il disegno di legge prevede strumenti pianificatori orientati alla riqualificazione degli insediamenti turistico ricettivi che, tramite l’adeguamento dei piani urbanistici comunali al PPR, consentono di attuarne più efficacemente le previsioni di sviluppo sostenibile e compatibile con i valori paesaggistico ambientali del territorio. 

In tale contesto si inseriscono i limitati incrementi volumetrici, anche nella fascia dei 300 metri dalla battigia, quali incentivi alla riqualificazione delle strutture subordinati alla realizzazione di concreti e misurabili obiettivi di qualità edilizia, paesaggistica, ambientale ed economica in termini di impatti sul sistema turistico.

Partecipa alla discussione, ti segnaliamo che il tuo contributo potrà essere reso pubblico affinché abbia la massima diffusione possibile.

(Nome e Cognome)
(Breve descrizione dell’organizzazione e del territorio in cui opera
(Riassunto del contributo scritto in 2 righe)
(Scrivere in linguaggio semplice e comprensibile al largo pubblico. L’uso di termini tecnici deve essere limitato e spiegato. Le sigle devono essere scritte anche in forma estesa)
(Indicare in massimo 600 battute gli elementi chiave del contributo)
Data di apertura: 
Venerdì, Maggio 4, 2018 - 12:18
menu menu menu